PRIMI PIATTI:

Spaghetti pesto e mandorle
(4 persone)
350 gr. di spaghetti 
3 spicchi d’aglio 
30 foglie di basilico
una decina di mandorle 
1 dl. di olio di oliva extravergine
1 pomodoro maturo 
100 gr. di pecorino grattugiato
sale e pepe q.b. 

Ponete nel frullatore l’aglio, il basilico e i pomodorini privati della pelle e dei semi
e tagliati a pezzi. Aggiungete un filo d’olio extravergine. Friggete le mandorle in olio
di oliva bollentissimo, poi scolatele e spezzettatele. Aggiungete al pesto, continuate
a lavorare il tutto incorporando ancora olio, in modo da ottenere una salsa fluida
al punto giusto e un pizzico di pepe. Lessate gli spaghetti, scolateli bene al dente e
conditeli con il pesto. Servite con pecorino grattugiato.


Pasta fredda del contadino(4 persone)
300 gr. di pasta corta 
200 gr. di cipolla
1⁄2 dl. di olio extravergine di oliva
il succo di 2 limoni
sale e pepe q.b.

Lessate la pasta bene al dente, scolatela e poi raffreddatela sotto un getto d’acqua.
A parte, tritate finemente la cipolla e mettetela in una ciotola. Aggiungete infine un
pizzico di pepe e fate riposare il tutto per quindici minuti circa.

Insalata di funghi porcini e cuori di spinaci (4 persone)
400 gr. di cuori di spinaci giovani 
150 gr. di funghi porcini freschi
50 gr. di pancetta affumicata 
9 cucchiai di olio extravergine di oliva
il succo di un limone
sale e pepe q.b.

Pulite delicatamente i funghi e tagliateli a fettine sottili. Lavate accuratamente i cuori
di spinaci e poneteli assieme ai funghi in un insalatiera. Fate rosolare in 2 cucchiai
d’olio la pancetta spezzettata. A parte preparate una salsa emulsionando il resto
dell’olio, il succo del limone, sale e pepe. Amalgamate delicatamente il tutto e servite subito.


Ribollita (6 persone)
300 g di cannellini
2 mazzi di cavolo nero
¼ di verza
2 mazzetti di bietola
2 patate
2 carote
2 gambi di sedano
2 cipolle
1 cucchiaio di conserva di pomodoro
6 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale
pepe macinato al momento
300 g di pane raffermo

Sciacquare i cannellini, metterli in un coccio con 2 litri di acqua fredda e portarli
lentamente a bollore. Coprire e lasciare sobbollire a fuoco basso e a pentola coperta
per 2 ore circa, finché il legume risulta tenero. Tritare una cipolla e farla rosolare in
una grossa pentola con l’olio extra vergine di oliva. Unire la conserva diluita in un
bicchiere di acqua calda. Aggiungere le carote e il sedano a fettine, le patate sbucciate
e tagliate a fette grosse. Versare sulle verdure dopo qualche minuto 1 litro di acqua
e il brodo di cottura dei fagioli con 2/3 dei cannellini passati al passaverdura. Tagliare
a striscioline la verza, le bietole e il cavolo nero. Unire alla zuppa, coprire e cuocere
per un’ora. Unire alla zuppa i fagioli rimasti interi. Salare, pepare e cuocere per altri
10 minuti.Tagliare a fette il pane e a rondelle la cipolla rimasta. Stratificare nella
zuppiera le fette di pane, la zuppa e le cipolle crude, formando due o tre strati. Fra uno
strato e l’altro condire con un filo di olio. Lasciare riposare la zuppa per 10 minuti
prima di servirla.


Stampa le ricette Chiudi finestra